• info@timetrial.it

Regolamento

Regole per ciclisti solisti e squadre

  1. Tutti i partecipanti (concorrenti e equipaggi) devono rispettare le regole della gara e devono rispettare le norme del codice stradale Italiano
  2. I ciclisti devono correre con bicicletta standard non motorizzata (da strada o da cronometro), con materiale riflettente (etichetta, gemme catarifrangenti). Le biciclette devono avere luci anteriori e posteriori. Le biciclette saranno controllate prima dell’inizio. Durante l’evento è possibile cambiare la bici, ma tutte le bici devono essere controllate.
  3. La notte è dalle 20:00 alle 7:00 ora locale. A quel tempo le luci anteriori (bianche) e posteriori (rosse) sono obbligatorie. Le luci devono essere in modalità fermo. La mancata osservanza comporterà la squalifica, è obbligatorio avere con se abbastanza batterie / accumulatori di riserva. Inoltre, le biciclette devono avere i materiali riflettenti sul telaio (forcella anteriore e forcella posteriore) e sulle ruote lateralmente. Quando la visibilità è scarsa, la gestione degli eventi può anche richiedere di utilizzare l’illuminazione durante un giorno.
  4. Durante l’evento i caschi sono obbligatori per tutti i ciclisti. Tutti devono indossare un casco certificato con stringhe chiuse. Se l’organizzatore fornisce adesivi sponsor per il casco, devi installarlo e indossarlo per l’intero evento. La mancata osservanza di queste regole può comportare la squalifica.
  5. Qualsiasi assicurazione (incidente – responsabilità) è un obbligo del partecipante. E’ d’obbligo avere la tessera fci o di un membro della consulta. L’organizzatore declina ogni responsabilità per danni / smarrimento / furto su persone e materiali. Il partecipante conferma con la propria firma sul modulo di iscrizione, che sono assicurati in caso di incidente o malattia in quantità e responsabilità sufficienti. Con la stessa firma, inoltre, riconoscono e accettano tutte le disposizioni e i contenuti di questi regolamenti.
  6. Le appendici, estensioni manubrio per cronometro sono consentite. Sono consentite ruote a disco e ruote con un numero minimo di “tre” raggi per ruota. Recumbents o altri veicoli sono vietati! In caso di dubbio, decide il direttore tecnico. Deciderà sulle basi del caso in base agli aspetti di sicurezza generale.
  7. La pubblicità sponsorizzata sulla maglia del ciclista è consentita. Un allegato aggiuntivo di sponsorizzazione dello sponsor ufficiale è obbligatorio, se così deciso dall’organizzatore.
  8. Il controllo di giro è effettuato elettronicamente. Ogni ciclista riceverà un chip attivo per la registrazione elettronica del tempo, che deve essere attaccato seguendo le Istruzioni del responsabile della Federazione Italiana Cronometristi istruzioni del cronometrista. I chip saranno previo deposico cauzionale di 50€. Il deposito verrà restituito al momento della restituzione del chip. Se il chip viene perso, il deposito verrà trattenuto dal fornitore.
  9. I partecipanti devono seguire tutte le norme sulla circolazione, in quanto il circuito non è chiuso al traffico. Sono responsabili per se stessi e per la sicurezza degli altri. In caso di guida pericolosa, mettendo se stesso o altri in pericolo a causa di stanchezza o privazione del sonno, il direttore dell’evento potrà fermare gli atleti costringendo al riposo per 30 minuti.
  10. I veicoli di scorta e i veicoli privati di altro tipo per l’assistenza stradale sono vietati, tranne nell’area contrassegnata come zona Box e con preavviso al direttore tecnico. L’ aiuto fuori dall’ area contrassegnata durante l’evento non è permesso. È vietato farsi passare cibo / bottiglie durante l’evento da ciclisti senza numero di partenza, da motociclette o auto, eccetto dal veicolo organizzativo. È consentito il farsi passare il cibo da altri ciclisti registrati con numero di partenza.
  11. E’ vietato stare in scia dietro veicoli motorizzati e non motorizzati di ogni tipo ed è vietato qualsiasi accorciamento della pista, pena la squalifica.
  12. In caso di svolta sbagliata, il ciclista deve tornare sulla pista nel punto in cui ha lasciato il percorso. Questo tipo di errore deve essere segnalato immediatamente al cronometrista, indicando il numero di partenza, la posizione e l’ora di uscita dal percorso. Questo può essere fatto dallo stesso ciclista o da un portavoce della squadra.
  13. Durante l’evento sono consentite molte pause, per tutti i ciclisti, se necessario. Il passaggio attraverso l’area di partenza / arrivo e quindi l’attivazione del cronometraggio è consentito solo ai ciclisti che non stanno riposando.
  14. Alla fine, contano solo i giri completati. I solitari / squadre possono finire il giro che hanno iniziato almeno 1 secondo prima che termini l’evento ( 5h 59 min 59 sec, 11h 59min 59sec e 23h 59min 59sec). Per i tentativi di record da parte di singoli ciclisti e squadre, è possibile essere scortati da motociclette per determinare il chilometraggio effettivo. In giri e kilometri, l’ordine di arrivo è valido.
  15. In caso di brutto tempo o di eventi imprevisti, il direttore dell’evento può decidere di abbreviare l’evento o interrompere. In questo caso la quota di iscrizione non può essere rimborsata. Allo stesso modo, l’organizzatore non sostituirà alcun costo per servizi inesistenti.
  16. I ciclisti o le squadre che abbandonano presto la corsa devono avvisare l’organizzatore dell’evento il più presto possibile (restituendo il numero di partenza e il chip).
  17. È vietato scrivere nulla sulle strade. Qualsiasi costo a causa di questo reato verrà fatturato al ciclista o alla squadra. Le autorità gestiranno l’accusa di questo reato.
  18. I numeri di partenza saranno assegnati per ogni partecipante (solo o squadra). Ogni ciclista deve mettere il numero sulla bici secondo le istruzioni dell’organizzatore, per essere chiaramente visibile agli ufficiali / organizzatori. Il ciclista il cui numero non sarà visibile, sarà squalificato dall’evento. Questo vale anche in caso di maltempo.
  19. Il limite di velocità di 20 km / h nel rettilineo di partenza / arrivo sarà rigorosamente applicato, così come nessun sorpasso consentito. La penalità per la violazione di tali regole sarà: avviso per il primo reato e ogni richiamo successivo cancellerà 5 km dal chilometraggio finale del corridore raggiunto in 6, 12 o 24 ore.
  20. È consentito passare il cibo e le bevande ai corridori singoli nello spazio designato dalla Linea di arrivo all’ uscita della corsia dei box. Quindi, il corridore che vuole essere consegnato cibo / bevande / qualunque cosa, deve correre sul lato destro della pista ciclabile. I corridori solisti che non hanno bisogno di nulla e i corridori della squadra che non effettuano lo scambio durante questo giro devono rimanere sul lato sinistro della pista. Nel caso in cui un corridore diminuisca la sua velocità presso la linea del traguardo, gli altri possono passarlo solo sul lato sinistro. I corridori autosufficienti devono fermarsi nel loro box per prendere il loro cibo / bevande.
  21. La squadra è un gruppo di 2 4 o 6 ciclisti. Ci saranno uomini, donne e squadre miste. Nella squadra mista deve essere almeno una ciclista femminile.
  22. Alla squadra è permesso un solo ciclista sulla strada in una sola volta. Un ciclista può essere cambiato in base al piano del team, ma il cambio deve avvenire nell’area di transizione. Il cambio atleta va eseguito all’ interno dell’ area box passandosi lI cip attivo. Il ciclista che inizia il giro deve completarlo completamente. La condivisione del giro tra più ciclisti non è consentita e comporterà la squalifica immediata.
  23. Contestazioni contro una decisione del direttore di gara o contro altri partecipanti o squadre può comportare una sanzione di 70 euro. Il pagamento, in caso di successiva risoluzione del contezioso a favore, sarà rimborsato. La contestazione può essere sporta dal ciclista stesso o dal rappresentate del team durante le fasi di gara e entro 1 ora dal termine della gara, prima della cerimonia di premiazione. Il pagamento della sanzione deve essere effettuata immediatamente in contanti, a fronte di rilascio di ricevuta.
  24. Ogni partecipante riceve un certificato che attesta la propria performance. I primi tre classificati si aggiudicano un trofeo. Tutti i partecipanti si aggiudicano un trofeo/gadjet finisher
  25. L’assegnazione di premi speciali a fronte di record, giro veloce, fair-play o altre performance eccezionali è deciso dal direttore di gara, assieme al comitato organizzatore. Questo può essere stabilito sia prima dell’evento, che durante e dopo o stesso, se sussistono sufficienti ragioni a supporto.

26. L’obiettivo di questo evento è di far avvicinare alla performance e all’ultracycling un pubblico più ampio. L’aspetto economico è in secondo piano. Il rapporto tra prezzo/performance deve essere bilanciato, ogni guadagno eccedente sarà usato per supportare altri eventi sportivi.

Regole generali
Dato che è impossibile prevedere tutto in anticipo nel regolamento generale, i casi speciali saranno esaminati caso per caso dall’organizzazione. Ci sono avvertimenti, penalità, multe e squalifiche. In caso di immediata squalifica dall’evento, non è previsto alcun rimborso.
Sicurezza, sportività e fari-play sono i valori generali di base dell’evento, e si aspetta vengano rispettati dai ciclisti e dai loro compagni, ma anche dall’organizzazione dell’evento. I singoli ciclisti o capitani dei team sono anche responsabili per i propri compagni. Anche la cattiva condotta del compagno può portare alla squalifica del partecipante all’evento.

REGULATION (english version)

Rules for solo cyclists and teams

  1. All participants (competitors and crews) must obey the rules of the ultramarathon and they must obey road traffic regulations of Italy.
  2. Cyclists must ride unmotorised standard (road, time-trial) bike, with reflective material (label, cat’s eye). Bikes must have front and rear lights. Bikes will be checked before the start. During the event you can change the bike, but all the bikes have to be checked.
  3. Night time is from 20:00 to 7:00 local time. At that time front (white) and rear (red) lights are mandatory. The lights must be on still mode. Failure to observe will result in disqualification, take enough spare batteries / accumulators. Additionally, bicycles must have the reflective materials on the frame (front fork and back fork) and on the wheels laterally. When visibility is poor, the event management can also demand to use the lighting during a day.
  4. During the event helmets are mandatory for all cyclists. Everyone has to wear a hardshell certificated helmet, with strings closed. If organiser provide sponsor stickers for the helmet, you have to install it and wear it the entire event. Failure to follow these rules may result in disqualification.
  5. Any (accident – Liability) Insurance is an obligation of the participant. The organizer declines any liability for damage / loss / theft on man and material. The participant confirms with their signature on the registration form, that they are insured in case of accident or illness in a sufficient amount and responsibility. By the same signature they also acknowledge and agree to all provisions and contents of these regulations.
  6. Handlebar extensions or time trial handlebars are permitted. Disc wheels as well as wheels with a minimum number of “three” spokes per wheel are allowed. Recumbents or other vehicles are prohibited! When in doubt, the technical director decides. He will be deciding on case to case bases according to the aspects of securing the general safety.
  7. Sponsor advertising on the cyclist jersey is allowed. An additional attachment of sponsor advertising of the official sponsor is obligatory, if so decided by the organizer.
  8. The lap control is carried out electronically. Each cyclist will receive a chip for electronic time recording, which is to be attached by the instruction of the timekeeper. The chips will be provided for rental and a deposit has to be paid in the amount determined by the provider. The deposit will be returned upon return of the chip. If the chip is lost, the deposit stays with the provider.
  9. The participants have to follow all traffic regulations, as the circuit is not closed for traffic. They are responsible for their own and the safety of others. In case of dangerous riding, putting yourself or others in danger because of tiredness or sleep deprivation, event director will stop you and put you to 30 minute rest.
  10. The escort vehicles and private vehicles of other type for roadside assistance are prohibited, except at the marked feed-zone area and with notice to technical director. The foreign aid during the event is not permitted. It is forbidden to take food/bottles during the event from the cyclist
    without starting number, from motorcycles or cars, except from organisers vehicle. A food handoff from other registered cyclist with starting number is allowed.
  11. Slipstreaming behind motorized and non-motorized vehicles of all kinds is prohibited and it is prohibited also any shortening of the route, under penalty of disqualification.
  12. In case of taking the wrong turn, cyclist must return to the track route at the sam place where he/she left the route. That kind of mistake must be reported immediately to the timekeeper, stating the starting number, the location and the time of leaving the route. This can be done by the cyclist himself, or the team spokesman.
  13. During the event as many breaks are allowed, for all cyclists, as needed. The passage through the start/finish area and thus triggering the timekeeping is only permitted for cyclists which are not resting.
  14. At the end, only completely ridden laps will count. The solos / teams may finish the lap they started at least 1 second before the event time finishes (5h 59 min 59 sec 11h 59min 59sec and 23h 59min 59sec). For record attempts by individual riders and teams a motorcycle escort may be done to determine the effective mileage. In laps and kilometers-tie, the order of finish is valid.
  15. In extremely bad weather or unforeseen events, the event director may decide to shorten the event or discontinue. The entry fee can not be refunded in this case. Likewise, there will be no cost substitute for non-existent services by the organizer.
  16. Cyclists or teams that give up the ultramarathon early on, have to notify the event organizer as soon as possible (returning the starting number and chip).
  17. It is forbidden to write anything on the roads. Any costs because of this offence will be billed to the cyclist or the team. The authorities will handle the prosecution of this offence.
  18. The starting numbers will be assigned for every participant (solo or team). Each cyclist has to put the number on the bike according to instructions by the organizer, to be clearly visible to the officials /organizers. Cyclist who’s number will not be visible, will be disqualified from the event. This also applies in case of bad weather.
  19. The speed limit of 25km/h in the Start/Finish straight will be strictly enforced, as well as no overtaking allowed. The penalty for violating those rules will be: warning for the first offence and every next offence will erase 5km from the racer’s final mileage achieved in 6, 12 or 24 hours.
  20. Passing the food and drinks to solo racers is allowed in the designated space from the Finish Line to the first turn, and only the right side of the road, the racer who wants to be handed food/drinks/whatever, has to ride on the right side of the track. The solo racers who don’t need anything and team racers who don’t do the exchange during this lap have to stay on the left side of the track. In case that a racer decreases his/her speed for the handout, the others may pass him only on the left side. Self-supported racers have to stop in their box to take their food/drinks.
  21. Team is a group of 4 cyclists. There will be mens, women’s and mixed teams. In mixed team has to be at least one female cyclist.
  22. The team is only allowed one cyclist on the road at once. A cyclist can be changed according to team plan, but the change must take place in the transition area. The change must be performed
    gibving the gps tracker. The event management reserves the right of provision for this rule – even during the event – but has to inform the teams in a timely manner of the change. The cyclist who starts the lap has to also finish it completely. Lap sharing among several cyclists is not allowed and will result in immediate disqualification !!!!!
  23. Protests against a decision of the Event Director or against the other participants or a team is possible for a fee of 70, – Euro. The deposit in the event of positive solutions to complaints is reimbursed. The protest may be introduced by the cyclist himself, or by the team spokesperson during racing phase and until 1 hour after the finish, before the ceremony. The payment of the fee has to be made immediately and in cash, against receipts.
  24. Each participant receives a certificate about his / her performance. First three finishers get a trophy. All participants will get a medal.
  25. The awarding of prizes to records, the fastest laps, fair-play or exceptional performance, is decided by the event director together with the organising committee. This is presented either before the event, or during or after the event, when sufficient reasons exist.

26. The objective of this event is to bring performance and ultra cycling closer to a wider public. Financial aspects are in the background. The ratio price / performance is to be balanced, any cash surplus will be used for other sporting event.

General rules
Since it is impossible to foresee everything in advance in general regulations special cases are to be decided case by case by the event organizers. There are warnings, time penalties, fines and disqualifications. In a case of immediate disqualification from the event, there is no compensation of any kind.
Safety, sportsmanship and fair-play are the general values, expected both by cyclist and by their companions, but also by the event management. The respective cyclist or team captain is also responsible for the behaviors of his companions.Eve the misconduct of the companion can lead to disqualification of the event participant.